Tag Archives: schegge

Sordità…

Quando non senti più quel ritmo che ti fa ballare, sorridendo, spesso senza sapere perché, allora è tempo di cambiare la frequenza della radio della tua vita. O diventare sordi per sempre.

Io, Alessandro Bruno

L’eccellenza…

L’eccellenza nasce dal lavoro coscienzioso, meticoloso e, quindi, lento.
E’ cura del dettaglio, saper aspettare ed il coraggio di credere.

Io, Alessandro Bruno

L’amore…

L’amore, in tutte le sue forme, non credo sia altro che il desiderio che l’altro esista, esattamente com’è.

Io, Alessandro Bruno

Dimenticanze…

Non è grave se gli altri, col tempo, dimenticano le tue cicatrici o ciò che hai fatto per loro. E’ grave se te le dimentichi tu, o fai finta di farlo.

Io, Alessandro Bruno

Il Male del XXI Secolo…

Seducente, libera tutti dalla riflessione, quella che si fa in silenzio, quella dolorosa, della speculazione razionale, sguinzaglia l’emotività, fa sentire tutti dalla parte del giusto, più leggeri. Migliori. Anche e soprattutto gli inetti.
Il Male del 21 secolo è la Retorica.

Io, Alessandro Bruno

Punizioni…

Punire qualcuno per quanto ti ha fatto soffrire in passato, è solo un modo atroce per continuare a punire anche te stesso, per la tua vigliacca incapacità di non riuscire a voltare pagina.

Io, Alessandro Bruno

Ricordare la calma…

Quando si è abituati al tumulto, violento e straziante, delle tempeste brutali ed angoscianti, la calma la si deve imparare da capo, come in un’amorevole gestazione di sé stessi, per ritornare ad essere come un neonato che respira istintivamente, a cui è sufficiente la vita ed un pò di calore.

Io, Alessandro Bruno

La Musica…

La musica è teatro, la sua essenza è nel rito collettivo e sciamanico dell’esecuzione dal vivo. Le registrazioni in studio sono solo le locandine apposte fuori ai tendoni, all’interno dei quali, solo per pochi, operano stregoni che fanno nascere e morire la magia.

Io, Alessandro Bruno

Buon 2019

Col tempo ho imparato ad accettare di non essere invincibile e ad apprezzare la mia fragilità e debolezza.
Come sempre, anche al 2019, chiedo la salute di chi amo e la mia, perché possa continuare ad amare e proteggere.
A chiunque legga questo messaggio auguro lo stesso, di cuore.

Alessandro

Cammino da solo…

Io cammino da solo, perché la mia verità la conosco solo io.
Io cammino da solo perché le ferite me le ricucio da me.
Io cammino da solo perché io e la mia rabbia siamo un esercito.
Io cammino da solo perché, io, ho una sola missione: proteggerti.

Io, Alessandro Bruno