Tag Archives: 24

ABBA ABBA CDE EDC

Nel lancinante buio, come scoppio balena una luce
Il mio sguardo umido, la mano tremante
Un corpo minuscolo, un vagito innocente
Di sangue plasmato dal fuoco eterno di una divina brace.

Nel cielo di marmo una promessa scolpita,
Nel silenzio assorto di una muta preghiera
Una lacrima d’oro che squarcia la sera.
Fra note di porpora e morbida seta, si accuccia la vita.

Mi cullo sognante in un antico tepore,
Come una gemma portata dal fiume
Che rotola a valle del giardino incantato

Ai piedi di un fiore di rosa appena sbocciato,
Ammiro rapito la Meraviglia riflessa da un lume,
Una piccola mano ora accarezza e protegge il mio non più inutile cuore.

Io, Alessandro Bruno

24 dicembre…

Da bambino la Vigilia di Natale, con il mio compleanno, era il mio giorno preferito dell’anno.
Attesa, luci, un pizzico di ansia, voglia di famiglia, profumi buoni e sorrisi, una partita a scacchi diventata tradizionale, vino, zii che si addormentano e carta da regalo da stracciare. Poi un buio cupo e pesante…
Ora un raggio di una stella che mi illumina il cuore, solo un po’ più vecchio e gonfio ma ancora pulsante ed indomito. Ad ognuno spetta una cometa, ma solo per chi rifiuta la stanchezza e si sforza di guardare ancora il cielo.
Auguri a tutti.

Io, Alessandro Bruno